Cresce e lievita il numero delle presenze turistiche in città. Il fenomeno non è recente. Esso continua a muoversi sulla scia dei dati definitivi del 2011 che si riferiscono alle presenze nelle strutture alberghiere e ricettive sparse nel territorio di Modica.
Il dato definitivo sul 2011 è il seguente: 93.734 presenze, contro le 83.783 del 2010. Un differenziale di diecimila presenze in più, quasi un + 12% di incremento.
Non sono ancora definitivi e non ancora completamente disponibili i dati di questi primi 4 mesi del 2012 ma un trend positivo si coglie nelle presenze registrate dall’Ufficio turistico che confermano la crescita (1354 presenze nel solo mese di aprile). Evidentemente dal computo mancano le altre migliaia di turisti che sono arrivati e stanno continuando a raggiungere, da Pasqua in avanti, la nostra Modica con un flusso di pullman praticamente ininterrotto anche di sera.

“Più che i dati ufficiali, in questo caso, per avere la misura della portata del flusso turistico che sta arrivando a Modica basta guardare la città”, afferma il Sindaco Antonello Buscema. “Sin dall’inizio della primavera abbiamo assistito a questa vera e propria invasione che abbiamo accolto con entusiasmo: è un segno che la stasi che il mercato turistico in Sicilia ha subito negli anni scorsi è definitivamente superata, e che alla ripresa la nostra città ha saputo proporsi in modo tale da farsi scegliere sempre di più e sempre più spesso, attestandosi tra le mete più frequentate dell’Isola. Ci aspetta una stagione estiva molto intensa. Per questi mesi che verranno e per il futuro, il nostro impegno è non solo quello di potenziare la proiezione esterna della città ma anche e soprattutto quello di migliorare la qualità dell’accoglienza per chi arriva, come ho ribadito nella Relazione sull’attività amministrativa discussa l’altra sera in Consiglio, dove questo punto è tra quelli che definiscono le linee portanti del nostro progetto per la città .
Puntiamo ad accrescere l’offerta con un circuito turistico più ampio, nel quale siano pienamente fruibili il Chiostro di Santa Maria del Gesù, il Convento del Carmine e le altre strutture al servizio della cultura che stiamo riaprendo nel Centro storico, come i Palazzi Polara e Moncada, il Castello e Palazzo dei Mercedari. Aquesto si aggiungono i grandi eventi culturali, che abbiamo legato all’attrazione e alla destagionalizzazione dei flussi turistici, come Modica Miete Culture e Chocobarocco.

Commenta

You must log in to post a comment.

Share →