Carrefour chiude semestre con margini in calo

Carrefour, uno dei big d’Europa e del mondo nel settore della grande distribuzione organizzata, ha annunciato di aver chiuso il primo semestre dell’anno con dati economici che manifestano una chiara erosione dei margini. In particolar modo, il gruppo francese operante nel settore della grande distribuzione organizzata ha annunciato di aver registrato un calo del 39,5 per cento dell’utile netto nel primo semestre 2017 a quota 78 milioni di euro.

Per quanto concerne le motivazioni che hanno dettato tale evoluzione dei conti, notiamo come la flessione sia dovuta agli investimenti pubblicitari in Francia e al calo della redditività in America Latina. Il risultato operativo è sceso del 12,5 per cento a quota 621 milioni di euro, con un fatturato in aumento del 6,3 per cento a 43,05 miliardi di euro. Carrefour ha inoltre scelto di rivedere al ribasso le stime per l’intero anno sul fatturato, atteso ora in crescita tra il 2 per cento e il 4 per cento rispetto al 2016, contro una precedente previsione di un aumento tra il 3 per cento e il 5 per cento.

Secondo gli analisti, inoltre, tali previsioni non tengono conto dei potenziali impatti della concorrenza esercitata da Amazon nel comparto. È infatti possibile che la scelta di irrompere così pesantemente nel business della vendita retail (con Whole Foods) possa erodere ulteriormente i margini, già messi a dura prova dai competitors “tradizionali”. Insomma, il futuro per il settore della grande distribuzione organizzata sembra poter essere rivoluzionato dai big americani: non è un caso che, anche per poter rispondere adeguatamente alla concorrenza della società di Jeff Bezos, Google e Walmart si siano strategicamente alleate in un binomio che dovrebbe poter guadagnare importanti quote di mercato in un settore sempre più vivace e sempre più ricco di novità e di innovazioni.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *