Come utilizzare al meglio la moquette

moquetteIn passato la moquette è stata quasi estromessa dalle case degli italiani. Questo fatto è dovuto alla scarsa qualità dei rivestimenti di moquette disponibili un tempo sul mercato. Oggi sono invece presenti prodotti di elevata qualità, che permettono di dare un tocco originale e raffinato a qualsiasi ambiente, sfruttando materiali naturali e molto gradevoli, alla vista e al tatto.

Perché usare la moquette

Un tempo nel nostro paese erano diffuse moquette di scarsa qualità, prevalentemente costituite da materiale poco piacevole alla vista, dai colori spenti e difficili da lavare. Molte persone ancora oggi odiano la moquette in modo del tutto immotivato, perché la ritengono un rivestimento complesso da mantenere. In realtà la moquette oggi presente in commercio consente di rivestire in modo ottimale i pavimenti, creando una superficie calda e piacevole. La pulizia si effettua tramite un comune aspirapolvere e la gran parte dei tipi di moquette presenti in commercio sono facilmente pulibili, anche nel caso in cui si creino macchie di vario genere, tra cui ad esempio vino o prodotti untuosi. Il pelo delle moquette è infatti rivestito in modo da non assorbire in alcun modo qualsiasi tipo di materiale. La pulizia quindi avviene con un panno pulito e asciutto, proprio come si farebbe con un classico pavimento in ceramica.

Come si posa la moquette

La posa della moquette porta ad incredibili vantaggi. Questo rivestimento infatti si può utilizzare anche su vecchie pavimentazioni ormai da sostituire, o anche sul massello nuovo. Sotto alla moquette si può posizionare un apposito pannello isolante, per poi fissare la moquette con speciali colle. Il risultato è moto gradevole, anche grazie alla disponibilità di diverse tipologie di moquette, con pelo più o meno folto o lungo, e anche di colori tra i più vari. Spesso quando si pensa alla moquette vengono in mente i rivestimenti di alcuni vecchi alberghi del nord Europa. La proposta del mercato odierno è assai diversa da quella del passato e oggi sono disponibili anche fantasie alla moda, molto attuali e piacevoli.

Di cosa è fatta la moquette

Sono diversi i tipi di moquette disponibili, che si differenziano anche per i materiali di cui sono fatti. Ci sono infatti rivestimenti con base in juta o altro materiale naturale e con pelo sintetico o naturale, come ad esempio in lana o cotone. La scelta del tipo giusto di moquette dipende essenzialmente dall’ambiente in cui si intende posare il rivestimento. Prima di scegliere la moquette conviene quindi contattare un professionista del settore, indicandogli l’utilizzo della stanza in cui si  intende posare la moquette.

La moquette e le allergie

Molti ritengono che la moquette sia un rivestimento poco adatto a chi soffre di allergie. Oggi però sono disponibili rivestimenti totalmente anallergici e facilissimi da pulire. Le allergie infatti si scatenano negli ambienti in cui le vecchie moquette hanno accumulato diversi anni di polvere a causa della scarsa qualità del materiale di partenza. Le moquette a pelo molto corto e compatto infatti non permettono alla polvere ed agli acari di annidarsi in profondità, evitando così di favorire il presentarsi di fastidiose reazioni allergiche.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *