Quali documenti devi sempre portare con te quando guidi?

drivers-license-3605411_960_720Come si affronta un controllo della Polizia Stradale? Quali sono i documenti che devi portare sempre con te quando guidi? Nonostante queste informazioni siano da studiare quando si prende la patente può capitare di ritrovarsi dubbiosi e preoccupati, soprattutto se si è alle prime armi. Se ti può interessare su FidelityHouse Motori si parla delle conseguenze della guida senza patente che possono essere davvero esose se non si conosce bene il funzionamento della legge. Il punto è che, in Italia, la legge non ammette ignoranza per cui in caso di violazione del codice della strada le multe e le conseguenze possono essere piuttosto gravi. Vediamo quindi quali documenti devi sempre portare con te quando guidi e a cosa servono.

Favorisca patente e libretto

La prima cosa che l’agente ti dirà quando si appresterà a fare un controllo sulla tua vettura è “Favorisca patente e libretto”. Con questa frase l’agente ti sta chiedendo la tua patente di guida e il libretto di circolazione dell’auto. La patente è un documento che va sempre portato con sé, soprattutto perché in mancanza della carta di identità è utile al riconoscimento. Se sprovvisto di patente il guidatore verrà sottoposto ad una sanzione e all’obbligo di presentarsi in questura entro trenta giorni dal verbale per dimostrare di essere effettivamente in possesso della stessa. La multa per aver dimenticato a casa la patente si aggrava se non rispetti l’invito a presentarti in questura e aumenta fino a diverse centinaia di euro in caso di inadempimento. Controlla sempre di avere a portata di mano i documenti di guida e non avrai problemi. Se invece la patente fosse scaduta o ritirata la questione si complica e, in base alla situazione, le sanzioni potrebbero decisamente lievitare.

Il libretto di circolazione o carta di circolazione

Oltre alla patente di guida l’agente vorrà visionare il libretto di circolazione. Si tratta di un documento che certifica l’omologazione per la strada della tua auto e che fornisce all’agente tutte le informazioni a controllare che la vettura sia sicura ed in regola. Per esempio sul libretto è riportata la targa, la cilindrata, il modello dell’auto e il proprietario. Queste informazioni servono ad accertarsi dell’omologazione e della regolarità del guidatore. Le macchine modificate, inoltre, dovranno riportare determinate modifiche proprio sul libretto di circolazione perché ogni pezzo aggiunto a quelli di fabbrica, per gli appassionati di tuning, deve essere opportunamente corredato di omologazione. In caso contrario le sanzioni possono essere pecuniarie oppure prevedere il sequestro dell’auto.

L’RC Auto è obbligatoria: pena il ritiro del mezzo

Infine l’agente controllerà la regolare scadenza dell’RC Auto, ovvero l’assicurazione obbligatoria per legge che serve a circolare liberamente in strada. Non essere in possesso di assicurazione comporta sanzioni gravissime, tra cui il fermo della vettura. Per questo si tratta di uno dei documenti più importanti e la cui mancata esibizione comporta sicuramente le sanzioni più salate.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi