Sei qui: Home » Finanza » Pagina 3

Finanza

Ancora quotazioni in salita per l’oro

Continua la crescita delle quotazioni dell’oro, che prosegue a essere scambiato su livelli massimi da un anno a questa parte, oscillando intorno alla soglia di 1.340 dollari l’oncia. Tuttavia, gli investitori sembrano andarci molto cauti circa la sostenibilità di tale ritmo, ricordando che il rally del lingotto sembra essere sostenuto quasi esclusivamente dalla speculazione, tanto che non sono pochi gli analisti che iniziano ad avvertire la fragilità della strada intrapresa dalla materia prima preziosa.Leggi tutto »Ancora quotazioni in salita per l’oro

Foot Locker, precipitano gli utili netti

Non sono certamente positive le notizie che Foot Locker ha portato in dote ai propri azionisti, considerato che la società ha affermato di aver chiuso il secondo trimestre dell’anno con un utile netto di 51 milioni di dollari, pari a 39 centesimi di dollaro per azione, con un calo di quasi il 60 per cento rispetto ai 127 milioni di dollari, o 94 centesimi di dollaro per azione, che aveva conseguito nello stesso periodo dell’anno scorso.Leggi tutto »Foot Locker, precipitano gli utili netti

Sterlina corregge nel post employment report USA

Così come l’euro, anche la sterlina ha avuto modo di correggere le proprie posizioni successivamente alla pubblicazione del dato USA, scendendo da quota 1,30 a sotto quota 1,29 GBP/USD. Come risulta evidente con un confronto con quanto avvenuto sul cambio EUR/USD, la flessione è stata inferiore a quella dell’euro, rispetto alla quale la valuta britannica si è infatti leggermente rafforzata, mantenendosi comunque ancora in area 0,90 EUR/GBP.Leggi tutto »Sterlina corregge nel post employment report USA

Tassi di riferimento fermi dalla Banca centrale turca

Nella sua ultima riunione risalente al 27 luglio 2017, il comitato di politica monetaria della Banca centrale turca ha ribadito il proprio approccio sulla politica dei tassi, mantenendo invariata la struttura: il tasso overnight rimane così fisso al 7,25 per cento, mentre quello di rifinanziamento a una settimana è all’8 per cento. Il tasso liquidity window è invece fisso al 12,25 per cento.Leggi tutto »Tassi di riferimento fermi dalla Banca centrale turca

Azioni Europa cercano rilancio dopo dati positivi USA

Dopo aver attraversato un momento non particolarmente confortante, sul finire della settimana gli indici azionari europei hanno cercato di dar sfoggio di un timido tentativo di miglioramento delle proprie quotazioni. Il motivo, favorevole, è stato ricondotto alla diffusione del dato USA sul mercato del lavoro, che è risultato migliore delle attese, dopo essere rimasti negativi nella prima parte della giornata.Leggi tutto »Azioni Europa cercano rilancio dopo dati positivi USA

Buone prospettive di crescita per Salini Impregilo

Salini Impregilo ha pubblicato una serie di dati relativi all’andamento del proprio business, dal quale emerge come gli ordinativi alla fine del mese di marzo erano pari a 1,5 miliardi di euro, e che successivamente, a metà maggio, erano saliti a 2,2 miliardi di euro. Le gare in attesa di aggiudicazione, ha poi precisato la società, superano i 9 miliardi di euro e includono progetti per 700 milioni di euro , nei quali la società si è classificata come migliore offerente.Leggi tutto »Buone prospettive di crescita per Salini Impregilo

STM chiude primo trimestre con risultati in forte crescita

STMicroelectronics ha affermato di aver chiuso il primo trimestre 2017 con ricavi in crescita a doppia cifra a 1,82 miliardi di dollari, permettendo così di porre in essere un aumento su base annua del 12,9 per cento. La marginalità lorda si è invece attestata al 37,6%. Per il secondo trimestre in conclusione, il gruppo franco-italiano ha già anticipato di stimare un incremento dei ricavi del 5 per cento rispetto ai primi tre mesi e del 12,3 per cento su base annua.Leggi tutto »STM chiude primo trimestre con risultati in forte crescita

Mediobanca, utile superiore alle attese

Mediobanca ha chiuso i primi 9 mesi del suo esercizio fiscale 2016/2017 con un risultato di utile superiore alle stime dei principali analisti economico finanziari. Di fatti, l’Istituto di Piazzetta Cuccia ha chiuso i primi nove mesi dell’esercizio in corso con un utile netto di 613,9 milioni di euro, in crescita del 38,8 per cento rispetto a quanto fece nello stesso periodo dell’anno precedente, e superando così le principali stime di consenso da parte degli analisti.Leggi tutto »Mediobanca, utile superiore alle attese

Banche francesi, trimestrali per BNP Paribas e SocGen

Tempo di trimestrali per le principali banche francesi, con BNP Paribas e SocGen che hanno fornito alcuni spunti di interesse per comprendere come si stia evolvendo il comparto creditizio transalpino.

Andando con ordine, rileviamo come i risultati del primo trimestre 2017 abbiano registrato per BNP Paribas un aumento dell’utile netto del 4,4 per cento anno su anno, a 1,89 miliardi di euro, al di sopra delle attese di mercato (1,6 miliardi di euro). Il dato ha risentito positivamente delle performance del trading su reddito fisso e azionario, che hanno registrato proventi in miglioramento del 32 per cento a 1,17 miliardi di euro. Questi ultimi hanno compensato la debolezza delle tradizionali attività retail in Francia e Italia.Leggi tutto »Banche francesi, trimestrali per BNP Paribas e SocGen