Self Storage, come avere più spazio in casa

casa piccolaChi non ha problemi di spazio al giorno d’oggi? La necessità di guadagnare spazio extra è una caratteristica del consumismo moderno: il numero degli oggetti acquistati aumenta sempre più, ma lo spazio a disposizione per poterli conservare non fa che ridursi.

Le abitazioni sono troppo piccole, prive di un ripostiglio, di una mansarda o di un garage, oppure i beni posseduti sono davvero troppi e gli spazi liberi sono tutti esauriti. Per questo in Italia si sta affermando sempre più il Self Storage, un trend americano divenuto un vero e proprio lifestyle nei paesi d’ oltreoceano, una soluzione comoda, sicura ed economica ai problemi di spazio più disparati.

Si pensi ad esempio al momento di un trasloco, quando può essere necessario liberarsi di mobili e oggetti vecchi, per metterli via a lungo termine o per riporli provvisoriamente in un deposito fino alla nuova sistemazione.

Lo stesso avviene quando si deve ristrutturare la casa, alla ricerca di un luogo in cui sistemare momentaneamente mobili e oggetti d’arredamento per proteggerli da polvere, vernice e quant’altro possa arrecarvi danno.

Non è da meno il bisogno comune a molti di avere un magazzino personale, in cui creare archivi di documenti, riporre oggetti da collezione o le attrezzature dell’hobby preferito (si pensi a certe passioni “ingombranti” come la moto o gli sci).

Il Self Storage può essere utile per sbarazzarsi delle cianfrusaglie accumulate, per fare il cambio di stagione o per sistemare tutto il superfluo quando si vuole ingrandire la famiglia.

Ma come funziona? Le aziende che offrono servizi di Self Storage cedono in affitto a privati e aziende degli spazi in cui conservare gli oggetti. Si tratta di box delle dimensioni variabili, da pochi metri a intere stanze, che l’affittuario sceglie sulle base delle proprie esigenze e per il tempo desiderato.

Il costo del servizio è quello di un canone di locazione, di certo più conveniente rispetto all’acquisto di un magazzino o all’affitto di un deposito non organizzato e sorvegliato. I box del Self Storage sono infatti degli spazi collocati all’interno di edifici, adibiti soltanto a questo uso, in un ambiente mantenuto sempre pulito e protetto da un sistema di videosorveglianza con allarme.

Oltre alla garanzia della pulizia e della sicurezza, vi è la certezza del completo rispetto della privacy: l’affittuario è l’unico a poter accedere al proprio box, tramite un codice segreto, e può scegliere di farlo in totale autonomia, 24 ore su 24.

L’affitto magazzino di Casaforte è un esempio di Self Storage che permette di usufruire non solo di un box in cui depositare i propri beni, ma anche di altri servizi correlati come il sistema di imballaggio e il trasporto andata e ritorno.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi