Come risparmiare sui detersivi

detersiviIn genere si tende a pensare che per ogni superficie ed oggetto, o tipo di sporco, sia necessario acquistare un prodotto specifico, che permetta un’azione rapida ed efficace. In effetti in ogni supermercato si possono trovare detergenti per i vetri, per le stoviglie, per i panni, per i pavimenti in marmo, per quelli in legno, e così via. Per acquistarli tutti servirebbe una fortuna, ma si può anche pensare di utilizzare un poco di creatività, per dare vita a detergenti perfettamente funzionanti, utilizzando ciò che abbiamo in casa.

Come funzionano


Alcuni prodotti che troviamo al supermercato sembrano miracolosi: ne bastano poche gocce per ottenere l’effetto desiderato in qualche secondo. Molti dei detersivi ecologici fatti in casa necessitano a volte di qualche applicazione in più, o di utilizzare un poco di olio di gomito per strofinare. Però hanno il vantaggio di essere meno inquinanti di alcune delle sostanze chimiche corrosive presenti nei detergenti e di essere decisamente meno costosi.

Le doti dell’aceto


Le nostre nonne lo sapevano bene: l’aceto è un prodotto fondamentale, da avere sempre in casa e anche in grandi quantità. Il liquido contiene in gran parte acqua, in cui è disciolto un acido abbastanza forte, di cui si sfruttano le proprietà. Generalmente l’acidità dell’aceto si sfrutta nel cibo, per dare un tocco di sapore a un’insalata o per conservare delle verdure nei vasetti, ma questa caratteristica può essere utile anche quando si fanno le pulizie.

Il calcare


L’aceto infatti permette di contrastare la presenza del calcare in casa: nella lavatrice, sulla rubinetteria, sui sanitari del bagno. In sostanza l’acido acetico permette di disciogliere completamente i depositi di calcare dagli oggetti e anche quello presente nell’ acqua di molte città, che è particolarmente dura. Ne bastano circa 20 ml nella lavatrice per ottenere un bucato fresco e morbido, e per preservare la salute dell’elettrodomestico. Non c’è da preoccuparsi, l’odore non rimane sui vestiti, perché viene portato via dai risciacqui.

Il bicarbonato


Un altro alleato del portafoglio e delle pulizie è il bicarbonato. Questa sostanza infatti permette di sciogliere incrostazioni di vario tipo, senza spendere una fortuna. Un pacco da mezzo chilo di bicarbonato in polvere costa meno di un euro e ne bastano circa 200 g, da mescolare con poca acqua, per creare una pasta da porre sulle incrostazioni del forno o della griglia del gas o sui fornelli. Lasciamo riposare fino a che la pasta non risulta asciutta, e rimuoviamo con una spugna bagnata: lo sporco si stacca con estrema facilità!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi