Trucco semipermanente: cos’è e a chi serve

0019Ormai da diversi anni anche in Italia è possibile richiedere il trucco permanente, anche detto semipermanente. Si tratta di un’ottima soluzione per chi desidera essere sempre all’altezza della situazione, con un leggero trucco sin dalle prime ore del giorno. Negli ultimi anni le tecniche e le attrezzature sono molto migliorate, in modo da garantire a chiunque l’effetto che preferisce, anche nei casi in cui il trucco si trasforma in camouflage.

Cos’è il trucco semipermanente

C’è chi dice che si tratta di semplici tatuaggi, in realtà il trucco semipermanente si differenzia dal tatuaggio per alcuni punti fondamentali. Il primo riguarda le attrezzature utilizzate, oltre ai pigmenti, che per il trucco permanente sono biocompatibili, quindi l’organismo li riassorbe con il passare del tempo. I due trattamenti sono quindi simili, il tatuaggio e il trucco permanente, ma il secondo viene effettuato da personale appositamente formato per risolvere le problematiche estetiche, o anche per accentuare i punti di forza del viso; inoltre non si tratta di una soluzione che permane negli anni, visto che l’organismo stesso elimina gradualmente i pigmenti inseriti sotto pelle.

A chi rivolgersi

Visto che si tratta di un tipo di trattamento estetico il cui risultato è visibile per mesi, e che comunque stiamo parlando di utilizzare attrezzature che entrano in contatto con i fluidi corporei, è importante rivolgersi a personale specializzato in questo tipo di pratica. Questo per evitare effetti collaterali indesiderati o anche risultati poco vicini alle aspettative. Si possono trovare informazioni anche online, ma è bene consultare siti affidabili come truccopermanente.it, dove sono disponibili tutte le informazioni necessarie per capire meglio di cosa si tratta. In numerosi centri estetici oggi è possibile richiedere questo tipo di trattamento, meglio diffidare di chi si improvvisa esperto all’ultimo secondo.

A chi può interessare

Il trucco semipermanente è rivolto a tutti coloro che intendono mascherare alcuni difetti, del viso o del corpo, e a chi invece vuole accentuare i punti di forza del proprio aspetto. Stiamo quindi parlando di due differenti tipologie di soggetti: chi ama avere sempre un aspetto curato, non solo per le occasioni speciali; e chi invece ha un difetto, dovuto magari anche a un incidente o a delle cicatrici. Con l’utilizzo sapiente di pigmenti nei colori naturali della pelle è infatti possibile sfruttare il trucco semipermanente per il cosiddetto camouflage, quindi per limitare la visibilità di varie tipologie di imperfezioni. Questo tipo di trucco si può applicare su varie parti del viso, ad esempio ad evidenziare il contorno delle labbra o la linea delle ciglia e delle sopracciglia.

Come funziona

Durante una singola seduta l’esperto di trucco permanente applica del colore sotto pelle, utilizzando pigmenti biocompatibili e approvati dal Ministero della Sanità, privi di effetti collaterali. Il trattamento può causare temporaneo rossore e, in alcuni casi, anche un leggero fastidio, che però scompare al termine della seduta. Per poter mantenere nel tempo l’effetto desiderato è necessario effettuare periodici ritocchi, questo permette anche di eliminare completamente il trucco permanente, che scompare gradualmente con il passare dei mesi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *