Il bagnetto del cane: quando e come farlo

dog-2785074_960_720Chi ha un cane lo sa: dopo alcune settimane senza il classico bagnetto il suo pelo e la pelle possono emanare un cattivo odore. È colpa dello sporco, della polvere, del pelo morto, che si accumulano e, a lungo andare, possono causare cattivi odori, ma anche piccoli problemi al cane, come irritazioni. C’è chi ritiene che non si debba fare il bagno al proprio cane, o che anzi l’utilizzo costante di uno shampoo possano portare problemi; si tratta in realtà di una visione distorta del problema.

I prodotti per il bagno del cane

Questo è il primo passo da affrontare quando si parla di lavare gli animali domestici. La loro pelle non è come quella dei loro proprietari, quindi perché utilizzare i medesimi prodotti per il lavaggio? Per il lavaggio del cane è importante utilizzare prodotti appositamente formulati, in grado di rispettare il ph della cute e di rendere più morbido e setoso il pelo. Come ad esempio i prodotti per toelettatura di origine naturale proposti sul sito www.ariespet.it. Esistono shampoo, ma anche prodotti districanti per i cani a pelo lungo, sbiancanti per quelli che mostrano un pelo chiaro che tende ad ingiallire, profumati per i cani che vivono tutto il giorno in casa, o che tendono a scorrazzare nei campi. Un buon prodotto detergente per cani deve essere poco schiumogeno, facile da sciacquare e avere un profumo gradevole.

Prodotti profumati e profumanti

Anche sotto questo punto di vista esistono varie teorie, che dichiarano si debba utilizzare per il cane esclusivamente prodotti che non lasciano residui di profumo. In realtà anche se al nostro naso il profumo del detergente risulterà preponderante, difficilmente “disturba” il cane, che ha un olfatto molto migliore del nostro. Esistono in commercio appositi profumi per cani e gatti, che sono formulati nel completo rispetto non solo della loro pelle, ma anche del loro olfatto. Per un umano si tratta di profumi piacevoli, solitamente agli agrumi; il cane li avverte pochissimo e non gli danno alcun tipo di fastidio, neanche per quanto riguarda la socializzazione con altri cani.

Ogni quanto fare il bagno

Ogni cane ha una vita diversa da quella degli altri. Molti hanno la possibilità di uscire spesso, anche ogni giorno, di andare al parco o addirittura in montagna. Ci sono cani che praticano veri e propri sport, immersi nella natura, che nuotano e corrono. Altri cani invece vivono ogni giorno in casa, con i loro proprietari; oppure vivono nelle città ricche di smog. Il bagno è comunque una buona abitudine, per ogni cane; oltre a rimuovere lo sporco portato dall’esterno, permette di preservare la salute della cute e del pelo. La frequenza dipende dal tipo di vita del cane, ma anche dal pelo. Per i cani a pelo molto lungo un bel bagno ogni mese è consigliato; quando il pelo si accorcia la frequenza dei bagni si può diradare, fino ad arrivare a 2 mesi nel caso di cani con pelo cortissimo, che vivono in casa e non “raccolgono” detriti dall’esterno.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi