Modello di delega generica: cos’è e come si scrive

writing-1149962_1920Sono varie le situazioni in cui si è impossibilitati dallo svolgere alcune attività, che vanno necessariamente effettuate di persona. In vari casi è possibile chiedere a un altro soggetto di svolgere le nostre veci. Per farlo è però necessario che tale soggetto sia munito di una delega scritta; si tratta di un modulo che consente a chiunque di effettuare varie tipologie di attività al posto di altri. In buona parte dei casi è possibile utilizzare il modello delega generica, ossia una sorta di modello di base, contenente le informazioni solitamente necessarie per ritirare un pacco presso un ufficio postale, per richiedere informazioni presso la pubblica amministrazione, per pagare alcuni servizi a nome di altri.

La delega generica è quindi un documento che consente di delegare altri a svolgere un’attività al posto nostro. Tale documento deve contenere le informazioni che servono a chi ritira la delega di accertarsi che il delegante sia a conoscenza della situazione, per evitare spiacevoli inconvenienti. La delega deve essere scritta, o compilata, dal delegante, che può anche farla di suo pugno su un normale foglio di carta, che deve riportare la data e il luogo della compilazione, oltre che la firma autografa del delegante e del delegato. Tra le informazioni da inserire vi sono i dati identificativi di delegante e delegato e una copia dei loro documenti di identità. Per quanto riguarda il documento del delegato, può anche essere semplicemente presentato al momento dell’utilizzo della delega, insieme con la tessera sanitaria, per annotare il codice fiscale. All’interno di una delega generica è opportuno inserire anche la specifica situazione che riguarda la delega.

Le attività che possono essere delegate ad altri utilizzando una delega generica sono molteplici. Si tratta solitamente di rapporti con le pubbliche amministrazioni, con gli uffici postali o con enti e società similari. Ad esempio si può usare la delega generica per inviare qualcuno a ritirare un referto medico a proprio nome. Le deleghe generiche valgono anche nel caso in cui siano coinvolte informazioni coinvolte con il diritto di privacy del singolo cittadino; in questi casi la delega generica aggira le leggi sulla privacy. Ci sono però situazioni in cui la pubblica amministrazione fornisce precisi modelli di delega. In questi casi solitamente è possibile utilizzare comunque la delega generica, ma è bene informarsi caso per caso.

Di fatto chiunque abbia raggiunto la maggiore età può essere delegato da altri a svolgere alcune attività. A patto che sia munito di delega scritta, nella quale è spiegato l’oggetto del mandato: è importante precisare al meglio tale indicazione, a volte anche circoscrivendola a un preciso lasso di tempo. Solitamente si delega una persona di fiducia, come ad esempio un parente o un amico. In alcune situazioni la pubblica amministrazione richiede che il delegato sia congiunto da parentela o da altro vincolo al delegante. In svariati casi invece non esiste tale necessità; si pensi ad esempio alla partecipazione ad una riunione condominiale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *