Croccantini per cani: come si scelgono?

dry-dog-food-5198627_1920A chi è capitato di trovarsi con l’imbarazzo della scelta per l’acquisto dei croccantini per cani? I supermercati, gli shop online ed i negozi specializzati sono così pieni di marchi, proposte e offerte che trovare il migliore per il nostro amato Fido può rivelarsi un’impresa ardua e ricca di dubbi e perplessità. La questione si complica se inizi a cercare sul web informazioni sulla corretta alimentazione per cani, perché si trova davvero di tutto. A chi credere? Come decidere? Se hai mille domande e poche risposte in questa breve guida troverai tutto quello che cerchi e siamo certi che, finalmente, riuscirai a decidere quali sono i migliori croccantini per cani per le tue esigenze. Scommettiamo?

Parla sempre con un esperto

La prima cosa che devi sapere è che ciò che va bene al tuo cane potrebbe non essere adatto ad un altro. Questo perché il metabolismo canino si adatta a ciò che l’organismo assume senza contare il fatto che quantità, nutrienti, proporzioni ed ingredienti variano da animale ad animale. Per questo la prima cosa da fare è rivolgersi al proprio veterinario per farsi dare indicazioni più precise sulla giusta alimentazione. Quando il cane è ben nutrito, infatti, sarà anche in salute per cui stiamo parlando di un aspetto fondamentale da non trascurare.

Occhio alle promesse: basa ai fatti

Lascia perdere prezzi e promesse di genuinità ma basati soltanto sulle esigenze del tuo cane. Solitamente le linee alimentari si dividono in complete e complementari, ovvero pappa e snack vari. Ogni confezione, per obbligo di legge, è tenuta ad informare i consumatori sulla lista degli ingredienti e sulle proporzioni in cui questi sono impiegati e distribuiti. Non farti ingannare da prezzi troppo alti o troppo convenienti perché questo non è un fattore che ti aiuta a stabilire la qualità di un alimento per cani. Al contrario prenditi qualche minuto per leggere l’etichetta e prediligi le caratteristiche che ti stiamo per elencare.

Gli elementi da controllare nell’etichetta

In pratica quando il primo ingrediente menzionato è carne o pesce molto sicuramente ti trovi davanti ad un buon prodotto. Se il primo ingrediente menzionato è cereale allora ti consigliamo di passare oltre. Poi evita croccantini che contengono di BHA e BHT che sono dannosi per la salute degli animali. Inoltre per quel che riguarda i conservanti evita il glicol propilene, un additivo che tiene lontana umidità e muffa e che è pericoloso per reni, fegato e cervello.

Al tempo stesso evita il difosfato tetrasodico, un additivo per aumentare l’appetibilità ma anche per trattare la ruggine o per rendere i dentifrici efficaci contro il tartaro. Infine tieniti alla larga da fosfato bicalcico, un additivo insolubile che può causare calcoli renali agli animali, così come le ceneri, ovvero gli scarti di ossa, piume e zoccoli che non dovrebbero mai superare l’8% dell’intero prodotto. Ti abbiamo illustrato poche semplici regole da seguire ma per le quantità e per la varietà degli ingredienti da inserire nella dieta del tuo cane dovrai rivolgerti sempre ad un esperto.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi