Sei qui: Home » Tecnologia ed avanguardia al servizio dei misuratori di distanza

Tecnologia ed avanguardia al servizio dei misuratori di distanza

  • di

misuratore-distanza-e1481208235558-300x258Molto spesso sarà capitato di dover misurare correttamente la distanza tra due punti. Gli strumenti indispensabili per compiere quest’azione sono, appunto, i distanziometri. A seconda del tipo e del modello, l’utilizzo è adatto sia in campo professionale che hobbistico.

Per quanto concerne l’ambito, potremmo definirlo, casalingo sicuramente il classico metro da sarta è il più conosciuto. Tale strumento consente, infatti, di calcolare la distanza tra due punti non molto lontani. Tra i limiti di tale dispositivo vi è l’essere poco indicato per misurare grandi distanze o lunghezze. Essendo caratterizzato da un nastro in plastica graduato, ed essendo anche leggero ed estremamente maneggevole, molto spesso un lieve colpo di vento potrebbe compromettere le operazioni di misurazione. Causando, perciò, la necessità di dover ricominciare.

Quali migliorie ha apportato la tecnologia nelle misurazioni?

 Su misuratoredistanzaclick.com è possibile visionare e leggere informazioni in merito ai distanziometri in commercio.

Vediamone insieme qualcuno.

Il flessometro è lo strumento più utilizzato in ambito professionale, considerate le sue qualità e caratteristiche. Si tratta di un dispositivo dotato di un nastro avvolto in un arrotolatore. È possibile eseguire le misurazioni in maniera autonoma, senza chiedere l’aiuto di un’altra persona, grazie alla comodità e precisione della staffa ad elle. Altresì autonomamente è possibile avvolgere il nastro grazie alla presenza di una molla. Un tasto presente sul dispositivo consente di bloccare il nastro quando si raggiunge il punto desiderato potendo, così, prendere correttamente nota della distanza rilevata.

Il telemetro ottico è uno strumento utilizzato dagli amanti delle attività all’ aria aperta. La somiglianza con i binocoli consente al fruitore di poter visualizzare i bersagli in lontananza. La distanza sarà leggibile sul display.

Il modello laser ha notevolmente agevolato e facilitato le misurazioni. Il sistema di misurazione consente di rilevare la distanza, semplicemente, basandosi sul tempo impiegato dal raggio di luce per raggiungere il punto desiderato.

Quali sono le funzioni e le caratteristiche di un misuratore laser?

Innanzitutto, è necessario specificare che in commercio vi sono due tipologie di misuratori laser.

Il distanziometro laser ottico sono in grado di rilevare la distanza in base al fascio di luce.

E poi è possibile acquistare anche un distanziometro laser che funziona e rileva la distanza, grazie alle onde sonore. Tale sistema permette di superare anche eventuali ostacoli che si potrebbero incontrare nel corso delle misurazioni.

Tra le funzioni dei distanziometri laser vi è la possibilità di poter misurare non soltanto la lunghezza oppure la distanza da un dato punto, ma anche il volume, l’area, le sezioni irregolari. Tale strumento è adatto sia per il fai da te che per l’uso professionale.

Conclusioni

È assolutamente vero che la tecnologia ha favorito e facilitato le misurazioni. Infatti, se paragonati al classico metro da sarta, i moderni dispositivi offrono la possibilità di misurare lunghezze molto più ampie e, in alcuni casi, consentono di convertire l’unità di misura in quella scelta automaticamente.

Con la locuzione portata della misurazione si suole intendere un limite massimo di distanza che i dispositivi possono rilevare e calcolare. Quasi tutti i misuratori hanno una custodia che consente un facile e comodo trasporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *