Vai al contenuto
Sei qui: Home » Come si stringe la mano?

Come si stringe la mano?

Nel mondo occidentale riconosciamo la stretta di mano come un segno di amicizia ma… non solo. Questo gesto è una parte utile della comunicazione non verbale, di cui bisognerebbe essere consapevoli. La stretta di mano può infatti aiutarci a capire una persona in particolare. Ci sono diversi tipi di strette di mano e li tratteremo di seguito: intanto, ricorda che il modo più semplice per analizzare le diverse strette di mano è pensare a diverse persone che hai incontrato nel corso degli anni!

Stretta di mano dominante

La stretta di mano dominante consiste nell’avere il braccio completamente esteso e spinto davanti alla persona. Le nocche sono rivolte verso l’alto e il palmo verso il basso. Il busto sarà spesso ad angolo. Ci sono molte persone che usano questo tipo di stretta di mano e non sono consapevole dell’impressione che dà. Tuttavia, riflette la loro personalità di essere dominante e di voler avere il controllo. A volte possiamo osservarlo sotto forma di una presa di dito.

Stretta di mano di benvenuto

Questa stretta di mano implica avere i palmi rivolti verso l’alto e le dita tese. Una persona con autorità che vuole rassicurare e dare il benvenuto a qualcuno di status inferiore spesso la usa.

Stretta di mano sottomessa

Questa stretta di mano implica avere il palmo verso l’alto ma le dita più vicine e a volte implica che la mano sia leggermente inclinata. È spesso usata da persone che mancano di fiducia o si sentono sottomesse, ma può essere usata da persone dominanti che vogliono rassicurare qualcuno.

La doppia mano

Questa stretta di mano consiste nell’usare entrambe le mani per salutare qualcuno.

I politici la usano spesso per apparire più genuini. Usata con uno sconosciuto, può avere l’effetto opposto. Nella sua forma genuina, la vedrete spesso tra persone che si conoscono e che sono sinceramente felici di vedersi. Anche le altre parti del linguaggio del corpo riflettono questo.

La presa di gomito e di spalla

La stretta di gomito è un tentativo di apparire ancora più sincero. Lo possiamo osservare tra persone che si conoscono bene. Possiamo anche usarlo come un modo per trasmettere sincerità. Un’estensione di questo è la presa di spalla. Se qualcuno vuole davvero che tu entri a far parte della sua azienda, puoi vedere la stretta di mano “offerta di lavoro”. La mano si allunga e afferra la spalla. “Benvenuto a bordo!”

La stretta di mano

La pressione che si sente nella mano e nelle dita quando si stringe la mano ad un’altra persona ci dà altri indizi. Una persona dominante e sicura di sé avrà generalmente una stretta di mano ferma. Le persone meno sicure tendono ad avere una stretta di mano più morbida. Tuttavia, conosco qualcuno che è molto dominante e che ha una stretta di mano più morbida. È vero che però che la sua altra comunicazione non verbale trasmette molto fortemente che è una figura dominante. A volte se qualcuno si è ferito la mano in passato, o se è un musicista, può essere protettivo nei confronti delle sue mani.

Pesce morto

Un tipo di stretta di mano da evitare è la stretta del pesce morto. Questo è il caso in cui la pressione è così debole che sembra di stringere la mano – appunto – a un pesce morto.

Stretta di mano commerciale

Negli affari, la corretta stretta di mano per gli affari consiste nell’avere la mano ad angolo retto rispetto al pavimento. Stendiamo la mano davanti a noi con il palmo sul lato sinistro e le nocche sul lato destro. La presa deve essere ferma, ma non quella di un gorilla! L’etichetta commerciale accettata è una stretta di mano ferma che si muove su e giù per circa tre volte. Assicurati di guardare qualcuno in faccia quando lo fai.

Mani sicure

Esporre le mani è un segno di fiducia e nasconderle trasmette il contrario. È molto importante che se vogliamo apparire sicuri di noi stessi, siamo congruenti con il nostro linguaggio del corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi