Studi di fattibilità, cosa sono e perché sono così importanti

aziendaLo studio di fattibilità permette ad un’azienda o ad un ente pubblico di valutare le caratteristiche, i costi ed i possibili risultati di un determinato progetto, analizzandolo sia dal punto di vista tecnico che da quello economico, per verificare che sia realizzabile e sostenibile.

 

Uno studio di fattibilità viene effettuato allorché si individua la possibilità di realizzare un progetto che, per complessità economica, logistica, particolari requisiti, ecc., richiede un’analisi approfondita prima che ne venga messa in cantiere la realizzazione, pena il rischio di complicazioni impreviste o, nei casi peggiori, di fallimento.

 

Studi di fattibilità: lo scopo primario

 

Lo scopo di uno studio di fattibilità, quindi, non è quello di individuare dei progetti su cui lavorare, ma è di concretizzarne uno già identificato, ricercando tutti gli elementi necessari per l’avvio della sua realizzazione e decidendone tempi e modalità.

 

Genericamente parlando, uno studio di fattibilità si occupa dei seguenti aspetti:

  • il contesto funzionale, tecnico, gestionale ed economico-finanziario
  • l’analisi di eventuali alternative
  • la verifica della possibilità di realizzazione mediante un accordo tra settore pubblico e privato
  • il quadro normativo di riferimento
  • la compatibilità e sostenibilità ambientale

 

Sui dati raccolti vengono poi espresse riflessioni sulla praticabilità del progetto dal punto di vista delle risorse finanziarie, logistiche e di personale, e si cerca di prevedere come questo progetto possa evolversi in un futuro.

 

Il metodo di realizzazione si basa principalmente su due fonti, ovvero l’intervista del personale dell’azienda o ente per sondare la parte più “soggettiva”, e l’analisi della documentazione disponibile (legislativa, logistica, economica) che riguarda il progetto.

 

Obiettivi finali e risultati attesi

 

Al termine di tutte le analisi, uno studio di fattibilità correttamente eseguito permette di:

  • avere un quadro ben definito delle caratteristiche di tutti gli enti coinvolti (sia pubblici che privati)
  • avere un quadro esaustivo, sotto ogni punto di vista, per supportare le scelte da adottare
  • valutare il valore aggiunto per gli enti e i cittadini di una eventuale partnership tra più aziende e/o tra tra pubblico e privato

 

Chi dovrebbe redigere un documento di questo tipo? Pur essendo un documento che dev’essere realizzato da un professionista, come un Project Manager, per essere sicuri che sia svolto nel modo più completo possibile, Internet è pieno di esempi di questo tipo per farsi un’idea più precisa su cosa aspettarsi: basta usare la chiave di ricerca “esempi studio di fattibilità” per avere un’idea di come questo vada realizzato in molti settori, sia del pubblico che del privato.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *